Modifica lingua

Mini fughe romantiche per chi odia il romanticismo

Per chi è innamorato ma allergico ai cliché, organizzare un weekend romantico può essere una sfida. Così, per rendervi un po’ più facile la vita, ecco le migliori destinazioni scelte per coloro che odiano il romanticismo smielato.

Napoli, Italia

Pompei, alle pendici del Vesuvio

Pompei, alle pendici del Vesuvio


Situata alle pendici del Vesuvio, Pompei è stata il teatro della più famosa eruzione vulcanica della storia. Camminare per le strade di questa antica città romana vi farà rendere conto della potenza distruttiva della natura e di come quella che era una città piena di vita sia stata annichilita in pochi istanti.

Benché sia una delle esperienze meno romantiche che ci siano, visitare i resti di Pompei è sicuramente una cosa da fare almeno una volta nella vita. Dopo una giornata nella zona archeologica, riposatevi con una cenetta intima all’Home Max, magari a lume di candela, dopo aver ammirato la splendida vista sul tramonto.

Tokyo, Giappone

Il panorama di Tokyo

Il panorama di Tokyo

Quando si tratta di evitare i luoghi comuni, volare verso un Paese che ospita proteste contro l’amore è una scelta sicura. Anche se preferite non unirvi alle manifestazioni, Tokyo è una destinazione da sogno se sentite che manca il gene del romanticismo, perché Tokyo offre davvero di tutto e per tutti i gusti.

Dopo una giornata di shopping, cibo e giri turistici, rilassatevi con un buon libro al Book and Bed oppure passate la serata al Park Hyatt Tokyo, la location di uno dei film essenziali da vedere prima di partire per il Giappone, Lost in Translation.

Anglesey, Galles

Puffin Island, nel Galles

Puffin Island, nel Galles

Il Galles è una destinazione in cui le celebrazioni romantiche sembrano essere leggermente in asincrono rispetto al resto del mondo: i gallesi festeggiano infatti Santa Dwynwen, la santa patrona degli innamorati, il 25 gennaio. Il Galles quindi è la meta ideale per chi non vuole immergersi nel romanticismo stucchevole di San Valentino.

Se volete prendervi una pausa da tutto e da tutti, e specialmente da fiori e cioccolatini, Anglesey è davvero la scelta che fa per voi. È l’isola gallese più grande ed è non solo ricca di luoghi di interesse storici, ma anche circondata da splendide viste sul mare. E se volete scappare ancora più lontano, l’isola disabitata di Puffin Island è raggiungibile con un breve tragitto in barca.

Rotorua, Nuova Zelanda

La Whakarewarewa Valley a Te Puia, in Nuova Zelanda

La Whakarewarewa Valley a Te Puia, in Nuova Zelanda

L’attività sulfurica nei dintorni di Rotorua potrebbe essere la causa del soprannome “Sulphur City” (città di zolfo) dato a questa destinazione neozelandese. Ironia a parte, il geyser di Pohutu, alto 30 metri, è una parte importante della cultura Maori. Visitate la Whakarewarewa Valley a Te Puia per ammirare le piscine di fango bollente e le eruzioni del geyser.

Se volete soggiornare al di fuori della zona sulfurea, prenotate uno di questi appartamenti e approfittate della piscina riscaldata ad energia geotermica.

Fate un viaggio on the road

Hardknott Pass in Cumbria, UK

Hardknott Pass in Cumbria, UK

I viaggi on the road sono il modo ideale di passare del tempo insieme senza sentirsi intrappolati nel tradizionale week-end romantico. Approfittatene per ammirare stupendi paesaggi e scegliete un percorso reso famoso da alcuni dei viaggiatori più carismatici della storia.