Le 5 mete ideali per i viaggiatori vegani

Mangiare e bere

Quando si segue una dieta vegana, viaggiare può trasformarsi in una caccia al tesoro, se la destinazione non offre un’ampia scelta gastronomica. Eppure nel mondo esistono tantissimi posti in cui l’alimentazione a base vegetale è molto diffusa o dove poter trovare ristoranti che propongono anche cucine innovative. Se non vedi l’ora di provare nuovi sapori vegani anche in vacanza, scegli come meta una di queste cinque città.

Tel Aviv, Israele

Pita con falafel: un must a Tel Aviv

Pita con falafel: un must a Tel Aviv

I viaggiatori vegani rimarranno a bocca aperta (di certo non asciutta!) di fronte all’offerta culinaria di Tel Aviv, con tanti piatti a base di ceci e tahina. Diversi prodotti vegani provengono dal Medio Oriente e, in Israele, il falafel e l'hummus hanno tutto un altro sapore. Servito caldo e spesso accompagnato semplicemente da una fetta di cipolla fresca croccante, l’hummus è la fine del mondo! Abbinato a della pita calda e soffice, rappresenta un pasto sostanzioso e nutriente. Israele conta più abitanti vegani di qualsiasi altro Paese, quindi se ami questa cucina avrai solo l’imbarazzo della scelta. L’Anastasia Cafe è stato uno dei primi ristoranti vegani ad aprire a Tel Aviv e produce latte di soia, mandorle e riso, mentre il The Green Cat è il primo ristorante della città con pizza interamente vegana (il formaggio viene fatto con gli anacardi). L’hotel boutique Norman Tel Aviv ospita ristoranti con una vasta scelta di piatti vegani deliziosi e ben presentati.

Taipei, Taiwan

Tofu puzzolente, da leccarsi i baffi!

Tofu puzzolente, da leccarsi i baffi!

Taiwan è un vero paradiso per i buongustai, soprattutto per chi è vegano: i latticini sono poco utilizzati e gran parte della popolazione è buddista e preferisce una dieta vegetariana. A Taipei, la capitale, lo street food vegano è popolarissimo e delizioso. Ricorda di assaggiare le frittelle croccanti di scalogno, gli gnocchi freschi al vapore, i ricchi brodi di miso e il tipico “tofu puzzolente”. Il menù del Mandarin Oriental Taipei include invitanti piatti vegani come il congee e il dim sum, con sapori delicati e funghi a volontà.

Londra, Regno Unito

Il Gauthier propone il Pithivier Medoc, a base di funghi

Il Gauthier propone il Pithivier Medoc, a base di funghi

Londra offre una scena culinaria eclettica, multietnica e mai scontata, nemmeno per chi mangia vegano. In questa capitale cosmopolita aprono sempre più locali vegan-friendly, da ristoranti raffinati a mercati e store temporanei che offrono deliziose prelibatezze vegane. Ai mercati vegani di Hackney Downs Vegan Market, Broadway Vegan Market, Brixton Vegan Market e Kerb’s Meatless Market, a Devonshire Square, puoi assaggiare ottimi piatti internazionali, come le frittelle di ceci messicane e la pizza con ricotta di anacardi e zucchine. Se invece preferisci ricette più ricercate, locali come il Gauthier Soho (stellato Michelin) propongono ricette di qualità come cavolfiore con salsa harissa o tortellini al tartufo con funghi d’ago dorati. Nella vegan suite dell’Hilton London Bankside troverai tutto a base vegetale, dalla colazione alla biancheria e agli articoli di cancelleria.

Los Angeles, USA

Il bar-ristorante panoramico del Mama Shelter

Il bar-ristorante panoramico del Mama Shelter

Los Angeles è un punto di riferimento per chi ama uno stile di vita sano e lo yoga, ed è famosa per i suoi succhi verdi e le ricche insalate. Questo la rende probabilmente la città più vegan-friendly degli Stati Uniti. Ci sono locali vegani in ogni dove, da ristoranti di alto livello a fast food con un’ampia scelta di sapori internazionali. Prova il ristorante giapponese vegano Shojin, con un menù a base di verdure, riso, tofu e tempeh, in piatti come tempura croccante di funghi con sale al tartufo e, naturalmente, sushi. Los Angeles ospita anche tantissimi locali vegani thailandesi, vietnamiti, etiopi, italiani e messicani, persino uno che propone la versione vegetale di ricette tipiche della cucina cajun, come il gumbo. Se preferisci i fast food, prova i burger vegetali del Monty’s e del VowBurger, o i dolci vegani di panetterie come l’Erin McKenna's Bakery. Se deciderai di soggiornare nell’elegante Mama Shelter, assicurati di provare il suo ristorante premiato vegan-friendly, sulla terrazza panoramica.

Sydney, Australia

Un succulento burger di cavolfiore

Un succulento burger di cavolfiore

La cucina australiana non è più solo sinonimo di barbecue e pasticci di carne... Sydney, in particolare, propone fantastiche esperienze culinarie basate su ingredienti vegetali. L’offerta gastronomica è super-variegata, con forti influenze asiatiche, mediterranee e africane. Potrai assaggiare della pita ripiena di ingredienti vegani, panini bao al matcha oppure il tonkotsu ramen vegetale proposto dal locale ramen vegano Lonely Mouth, che lo abbina a semi di girasole e canapa per renderlo ancora più ricco e cremoso. Il miglior sobborgo di Sydney per mangiare vegano è Newtown (appena fuori dal centro), dove troverai gastronomie e caffetterie vegane con gustose ciambelle a lievitazione naturale e burger croccanti di cavolfiore e ristoranti cinesi vegani. Marrickville, il sobborgo vicino, ospita invece il primo pub vegano di Sydney, The Green Lion. Se non sai dove soggiornare, lo Urban Newtown si trova a pochi passi da tutti i principali locali con menù vegano della città.

Abbiamo scelto questi articoli proprio per te

I viaggi on the road più amati negli Stati Uniti

Scopri panorami e stati leggendari con un fantastico viaggio on the road made in USA.

La sicurezza al primo posto

I viaggiatori si aspettano nuove misure su salute e sicurezza per evitare il Coronavirus.

Voglia di evasione: idee di viaggio per ispirarsi

Nel 2021 consumeremo sempre più contenuti di viaggio.

Viaggiare “like a local” tra i luoghi di casa

I viaggi di prossimità continueranno a essere molto amati.

I migliori parchi nazionali del Regno Unito

Abbandona il divano e immergiti in scenari naturali mozzafiato.

5 foreste della Germania davvero magiche

Risveglia i tuoi sensi a contatto con la natura.

C'è ancora tanto da scoprire!